Proposta di viaggio

Week end all'Isola d'Elba.

2015: date di viaggio su richiesta, per un minimo di 8 partecipanti

4 giorni / 3 notti

Viaggia a modo tuo.

Scopri gli itinerari per sportivi
Isola d'Elba
Isola d'Elba in mountain bike

Parti per il tuo weekend in mountain bike all'Isola d'Elba.

Per gli appassionati di mountain bike l'Elba è un autentico paradiso: per il clima, che permette di fare attività tutto l'anno, per la varietà di soluzioni di percorso adatte a tutti i bikers.

Ma la caratteristica che rende l'Elba il luogo ideale per trascorrere una vacanza in mountain bike è la bellezza stessa dell'isola che grazie alla sua morfologia consente itinerari mountain bike molto vari permettendoci di pedalare nell'arco di pochi chilometri su spiagge selvagge, su sentieri tra i boschi o su crinali panoramici, di rinfrescarsi alle sorgenti, sostare e visitare antichi eremi costruiti nei luoghi più suggestivi o arrampicarsi sulle mulattiere della montagna più alta dell'Arcipelago.

Tre giorni di escursioni guidate, con base hotel a Marina di Campo, accompagnati da guide specializzate che Vi faranno scoprire luoghi interessanti e suggestivi, pedalando lungo i sentieri più spettacolari, tra miniere di ferro, spiagge e discese mozzafiato, calette incantevoli e colonie dei gabbiani, sempre collegati con il minibus di assistenza per risolvere qualsiasi emergenza.

Programma di massima

1° giorno Giovedì

Arrivo sistemazione in hotel, regolazione della bicicletta e tempo a disposizione per un'uscita individuale. cena e pernottamento.

2° giorno Venerdì

Dopo la prima colazione incontro con la guida di Mountain bike e partenza per la prima uscita: ESEMPIO DI ITINERARIO:
Marina di Campo - M.te Tambone - M.te Pericoli - La Guardiola - Sant'Ilario - San Piero - Cavoli - Marina di Campo
Distanza: KM 50
Durata: circa 6 ore
Difficoltà: FACILE
Interesse: naturalistico, panoramico.

Si parte dal centro di Marina di Campo e si costeggia la spiaggia. dopo circa 1,5 km di asfalto imbocchiamo la strada sterrata, ben messa ma ripida, che ci porterà dopo circa 8 km dalla partenza sulla vetta del M.te Tambone. Da qui un breve ma divertente single trek ci farà arrivare in breve tempo sul colle di San Martino per prendere uno stradello immerso in una lecceta che ci condurrà sulla provinciale che collega Marina di Campo con Portoferraio. Attraversiamo la strada e ci rituffiamo nello stradello immerso nel bosco. Arrivati in prossimità della spiaggia di Procchio dobbiamo scendere per fare un breve tratto a piedi sulla sabbia. Riprendiamo la provinciale e dopo 1, 5 km di asfalto imbocchiamo un sentiero sterrato che ci conduce fino a Sant'Ilario. Riprendiamo l'asfalto solo per 2 km da Sant' Ilario a San Piero e da qui imbocchiamo uno stadello  molto panoramico affacciato sulle isole di Pianosa e Montecristo. In questo tratto di percorso sarà doverosa la sosta per la visita delle cave antiche già utilizzate 2000 anni fa. Immersi nel profumo della menta selvatica arriviamo in breve tempo sopra la spiaggia di Cavoli. Altri 2 km di asfalto in salita e poi giù con un sentiero che si snoda nella campagna di Marina di Campo fino al punto di partenza.
Rientro in hotel cena e pernottamento.

3° giorno Sabato

Dopo la prima colazione incontro con la guida di Mountain bike e partenza per la seconda uscita: ESEMPIO DI ITINERARIO:
Marina di Campo - M.te Tambone - Colle Reciso - Campo ai Peri - M.te Castello - Le Panche del Volterraio - Nisportino - Le Picchiaie - Buca di Bomba - Literno - Marina di Campo
Distanza: km 45 km
Durata: 5 ore
Difficoltà: MEDIA
Interesse: storico, panoramico, naturalistico.

Si parte da Marina di Campo direzione Lacona. Dopo circa 1,5 km di strada asfaltata imbocchiamo in località La Foce un agevole ma ripida strada sterrata che ci porta sulla vetta del M.te Tambone. Da qui imbocchiamo un ripido sentiero in discesa che offrirà forti emozioni agli amanti del single trak. Arrivati sulla provinciale che porta a Lacona, precorriamo una strada militare che ci conduce fino alla località Campo ai Peri (17 km). Da qui imbocchiamo un'altra strada bianca che dopo circa 3 km diventerà un bel sentiero a tratti immerso nella macchia che ci porterà fino ai 576 metri di Cima del Monte da qui iniziamo una bella discesa fino alla provinciale del Volterraio. Imbocchiamo la strada asfaltata per circa 1 km e arrivati sulla sommità ci tuffiamo in ripido un sentiero "single track" che ci porta fino a Nisporto. Da qui una comoda strada bianca affacciata sul golfo di Portoferraio ci conduce fino in località Nisporto. Lasciato lo sterrato percorriamo un tratto di asfalto poco trafficato che ci porta fino alle Picchiaie dove riprendiamo lo sterrato in direzione Marina di Campo. La strada mai impegnativa sale costantemente fino a Buca di Bomba dove uno spettacolare viottolo in discesa immerso nella lecceta ci riconduce in località Literno. Da qui un sentiero pianeggiante ci riporta al punto di partenza, Marina di campo dopo circa 45 km.
Rientro in hotel cena e pernottamento.

4° giorno Domenica

Dopo la prima colazione incontro con la guida di Mountain bike e partenza per la seconda uscita: ESEMPIO DI ITINERARIO:
S.Ilario - Marciana - M Perone - S.Ilario
Distanza: 24 km
Durata: 3 ore
Difficoltà: MEDIA
Interesse: storico naturalistico panoramico

Partendo dalla bella piazza della fonte S.Ilario ci si immette su di un agevole sentiero  panoramico che ci porta fino ai 200 metri di Colle Reciso dove s'imbocca l' ombreggiata strada bianca che passa davanti alla piccola chiesetta di Santa Rita fino a raggiungere il bivio che incrocia la strada del Buon Consiglio, dopo un breve tratto su asfalto ci immettiamo in uno stupendo sentiero selciato in granito e circondato da splendide felci che nell'attraversamento di un piccolo ponte in pietra sul fosso della nivera (ricco d'acqua anche in estate) ha il passaggio più spettacolare. Il sentiero termina all'inizio del borgo medioevale del  Poggio  m 330 slm. Lasciato il paese ,sosta per dissetarsi alla fonte di Napoleone, (punto acqua) proseguiamo per un breve tratto di strada asfaltata che ci porta a Marciana m 350 slm. lasciato  l'abitato con la sua splendida fortezza del 1200, ci inseriamo in un agevole sentiero che attraversa la valle di Pedalta completamente ricoperta di castagni,raggiungendo con un breve ma tecnico tratto in discesa  la grotta del Santo, dove S.Cerbone trascorse  l'ultimo periodo della sua vita. Nelle vicinanze  della grotta  nel 1421 fu costruito un romitorio ancora oggi in buono stato grazie ai recenti restauri. Lasciato S. Cerbone luogo interessante anche dal punto di vista botanico , una veloce discesa prima sotto i castagni e poi sotto i pini ci riporta nei pressi di Poggio,da dove ci si immette sulla strada asfaltata  del monte Perone. Arrivati nei pressi della vetta (m600) si imbocca un bel sentiero in discesa tecnico e molto panoramico, dal quale si domina quasi tutta l'isola e nelle giornate più terze le isole  di Pianosa, Montecristo, e Giglio, che ci riconduce al pittoresco paesino di S.Ilario. Ritorno in albergo e partenza per il rientro alla destinazioni di provenienza.


 

Quota individuale di partecipazione

€ 320,00

Validità: marzo, aprile, maggio, ottobre, novembre (date su richiesta).
Minimo 8 partecipanti.

 

Supplementi:

camera singola € 60,00

Pasqua e ponti € 80,00

 

La quota comprende:

La quota non comprende:

 

Stesso programma
con 3 pernottamenti in appartamento:

con sistemazione in BILOCALE 4 POSTI quota a persona

€ 230,00

Supplemento Pasqua e ponti a persona € 40,00

NOTA: quotazione per minimo 8 partecipanti suddivisi in 2 appartamenti da 4 posti letto.

 

Scopri in anteprima
i nuovi itinerari,

iscriviti alla newsletter.

Accetto il trattamento dei dati personali da parte di Zerotrenta Srl.